Il fascismo

IL DOPOGUERRA ITALIANO La guerra ha lasciato un senso di risentimento generale. Nasce il mito della “vittoria mutilata”: l’Italia ha ottenuto le “terre irredente” (Trento e Trieste) ma non la città di Fiume e la Dalmazia. Disoccupazione e inflazione dilagano. Il 1919-1920 è il “biennio rosso”: sindacalisti e proletari (operai e contadini) scioperano, manifestano in piazza e occupano le fabbriche. La borghesia teme una rivoluzione comunista….

Andare oltre

Il testo che segue è stato elaborato dalla classe III A di Peri (Verona). Gli intermezzi miei sono segnalati in corsivo. Stamattina, in occasione della giornata della memoria, abbiamo eseguito un esercizio di coreografia: la ricostruzione della stella di David assieme a tutte le classi della scuola. Per quanto l’atmosfera fosse concentrata e tranquilla, abbiamo…

Un’insegnante quasi superflua

Scopiazzando da colleghi bravi, documentandomi su internet da autodidatta e soprattutto scervellandomi nottetempo, sono arrivata a costruire questo “jigsaw”: letteralmente “gioco d’incastro”, “puzzle”. Avevo già tentato con discreto successo il cooperative learning (quello “vero“, non quello improvvisato), ma il jigsaw rappresenta per me – come insegnante – un traguardo migliorato rispetto all’organizzazione del lavoro di…

Il sale della Terra

La mappa dei luoghi del film, con un foglio di lavoro per riflettere in classe.

E(IM)migrazioni

Pubblico qui un dossier per introdurre i fenomeni migratori: E(IM)migrazioni. Non lo distribuisco a tutta la classe, ma chiedo ad alcuni alunni di scaricarlo e di svolgere le attività proposte. Credo sia un buon punto di partenza per costruire un percorso d’esame. Un ragazzo vuole lavorare sul concetto di MURO, visibile o invisibile: è un…