Il cigno

Questa discussione – che reputo molto interessante, come ogni discussione fra ragazzi in cui emerge un pensiero originale, autonomo, per quanto “zoppicante” e assolutamente in fieri – si è tenuta nella nostra aula (con i banchi disposti a ferro di cavallo, ovviamente) dieci giorni fa. Il racconto a cui ci riferiamo è lo splendido – e micidiale…

Sochi, pubblicità e uso della retorica

Uno spot piuttosto retorico per le Olimpiadi invernali di Sochi. Perché retorico? Perché un po’ ovvio, per noi adulti… e anche perché non è il primo spot olimpico dedicato alla mamma con onnipresente tappeto sonoro einaudiano di sottofondo. Facile far scorrere le lacrime, insomma, se sfruttiamo l’immagine della mamma sempre buona, e soprattutto disponibile, abbinata…

Dislessia e creatività

Ho appena letto un bell’articolo di Annamaria Testa, pubblicato oggi sulla rivista Internazionale. Vi consiglio di leggerlo. Esso raccoglie – in poche righe – una serie di importanti riferimenti al problema della dislessia. Aggiungo una considerazione mia. Pochi giorni fa ho incontrato una delle mie maestre dell’asilo, che non incontravo dall’estate del 1986. Mi ha…

22 regole per raccontare una storia

Non ne sapevo niente. L’ho scoperto oggi: la casa di produzione cinematografixa Pixar (sì, proprio quella di Toy Story, Cars, Ratatouille, Wall-E, The Brave ecc.) ha pubblicato le sue “regole per diventare fenomenali raccontastorie” (“Pixar’s 22 Rules to Phenomenal Storytelling”). Anche nel caso in cui non abbiate alcuna intenzione (o speranza) di diventare fenomenali, queste…