Ancora una volta, sulla fiaba

Ritorno, come sempre, quando insegno nelle prime classi della scuola media, sul testo narrativo per eccellenza: la fiaba (che fa compagnia – in quanto molto antica, recepibile da tutti e diffusa in ogni dove – al mito, che tuttavia a scuola affronto con più reticenza, poiché è più complesso e più “storicizzato”).

Le fiabe antologizzate nei manuali non sono sempre quelle che preferisco: io vorrei trovarci delle fiabe classiche (anche e soprattutto datate, come quelle dei grandi raccoglitori ottocenteschi e novecenteschi: Grimm, Andersen, Afanasiev, Calvino), perché sono quelle su cui è più facile lavorare. Attraverso la lettura di quelle fiabe – che costituiscono uno dei patrimoni più inestimabili dell’immaginario popolare europeo – si può capire finalmente che cosa sono a che cosa servono quei piccoli testi apparentemente destinati soltanto ai bambini. Si scopre allora che le fiabe sono destinate anche a un uditorio adulto o che sono spesso mescolate con altri generi letterari. Insomma, ci vogliono delle fiabe degne di essere analizzate. Inoltre, credo che – alle medie –  non si tratti più di rileggere per l’ennesima volta Cappuccetto Rosso o i Tre Porcellini: quelle le conoscono tutti! Si tratta di affrontare per la prima volta la lettura di fiabe più complesse, o più strane, o meno scontate (ce ne sono a migliaia, perché non le rispolveriamo?).

Quindi, quest’anno ho proposto due fiabe dell’antologia e cinque fiabe “extra”. Eccole:

Mancano all’appello le fiabe di altri continenti: fiabe dal Marocco, dalla Cina, dall’America latina eccetera. Tutte occasioni perse per un confronto interculturale… Ma arriveranno anche quelle, appena ne troverò di adatte e non soltanto le versioni malamente trascritte e spesso prive di riferimenti che circolano su Internet.

Intanto, questo è il percorso didattico che un po’ alla volta sto perfezionando, di anno in anno, e che questa volta consta di quattro unità separate. A voi le presentazioni.

Ne mancano due, che verranno caricate appena le avremo affrontate in classe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...