Il monachesimo occidentale

Qui la presentazione, per immagini e per concetti essenziali, sul monachesimo in Occidente.

I monaci si dedicavano esclusivamente al lavoro (sia manuale, sia intellettuale, come la trascrizione di antichi testi) e alla preghiera: anche il canto era una forma di "comunicazione" con Dio.
I monaci si dedicavano esclusivamente al lavoro (sia manuale, sia intellettuale, come la trascrizione di antichi testi) e alla preghiera: anche il canto era una forma di “comunicazione” con Dio.

E, qui di seguito, dei canti liturgici (per la preghiera) del compositore spagnolo cinquecentesco Cristóbal de Morales, “riarrangiati” dal sassofonista Jan Garbarek.

Infine, una scena del film “Il nome della rosa“, tratto dall’omonimo romanzo di Umberto Eco: per quanto sia ambientato nel basso medioevo, vi si può osservare una ricostruzione della biblioteca monastica, così come doveva apparire anche nei secoli precedenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...