Fine della discussione

Una storiella esemplare che racconta la fine che si fa (o si rischia di fare) quando si discute con chi non capisce (o fa finta di non capire).

In realtà, discutere è importante; molto, molto importante. In Italia, a casa, nelle scuole, sui campi da calcio, non si discute mai abbastanza. O, meglio, non si discute costruttivamente (io penso A, tu pensi B… ma non è che magari, insieme, riusciamo a pensare C? E se proprio tu continui a pensare B e io A, riesci a convincermi ragionando che è davvero meglio B? E io riesco a fare lo stesso, cioè a convincerti, ragionando, che è meglio A?).

Ma quando non c’è proprio più niente da dirsi, quando il B che pensi tu è clamorosamente sbagliato, è giusto che io – che penso A – mi lasci condizionare da te al punto di rinunciare al mio punto di vista e di rimetterci in prima persona? No. Ecco perché, qualche volta, è meglio smettere di discutere. E andarsene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...