La città (fantasma) più popolata della Terra

on

Kowloon Walled City è stata un tempo la città più popolosa al mondo, con 50.000 persone ammassate in pochi quartieri uno affianco all’altro. Le foto di questo reportage, scattate dal fotografo canadese Greg Girard in collaborazione con Ian Lamboreth, sono frutto di cinque anni trascorsi nella città cinese prima che venisse demolita nel 1992.

La città è stata un esempio unico di agglomerato urbano, con 33.000 famiglie e negozi racchiusi in 300 edifici interconnessi, nessuno di questi progettato da architetti.

Kowloon Walled City era del tutto fuori dalla giurisdizione delle autorità di sicurezza o sanità, con i suoi vicoli bui, situata proprio accanto l’aeroporto Kai Tak Airport.

Ho trascorso cinque anni fotografando e prendendo familiarità con Walled City, i suoi abitanti, la sua organizzazione. Apparentemente compromessa ed anarchica in superficie, in realtà funzionava, ed in gran parte funzionava bene,” sostiene Girard.

Kowloon_Walled_City

Risalente alla dinastia Song, è stata costruita come posto di guardia militare per la difesa dai pirati e per agevolare la produzione di sale. Ad ogni modo, durante l’occupazione di Hong Kong nella Seconda Guerra Mondiale, parti di essa sono state demolite per ed il materiale ricavato è servito per la costruzione dell’aeroporto. Quando il Giappone si è arreso, la popolazione abusiva è aumentata drasticamente: si è così trasformata in covo per criminali, gestito dalla Triade cinese fino al 1974.

Negli anni ’80 la città era rinomata per le sue attività “poco ortodosse”. Era famosa inoltre per i “ristoranti” in cui veniva servita carne di cane e per essere rifugio di dentisti privi di scrupoli che si rifugiavano nella città se qualcosa andava male coi loro pazienti e volevano sfuggire alla giustizia.

Nonostante il crimine proliferasse, molti abitanti hanno vissuto le loro vite in assoluta tranquillità, vedendo giocare i propri figli sui tetti: questi erano gli unici luoghi in cui si poteva respirare aria fresca e scappare dal clima claustrofobico al piano terra.

Kowloon_Walled_City_2

I giorni scorrevano così, finché le autorità hanno deciso di demolire la città, a causa della bassissima qualità della vita e delle condizioni sanitarie, così lontane dal resto del Paese. Molti residenti hanno protestato dicendo che erano contenti di vivere in quelle condizioni, ma il governo ha proceduto con le evacuazioni iniziate nel 1991 e finite un anno dopo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...