“C’è una classe in quest’aula?”

"Le flutiste invisible". Illustrazione di Emilano Ponzi
Le flutiste invisible“. Illustrazione di Emilano Ponzi.

Oggi abbiamo cominciato un lavoro di gruppo. Anzi, cinque. Per la prima volta ho assistito, stupefatta, all’allestimento (più o meno) ordinato di cinque “isole” di banchi in un’aula immancabilmente troppo angusta per venticinque ragazzi e ragazze; alla disposizione di ciascun corpo, di solito maldestro e fracassone, ma oggi inspiegabilmente leggiadro, intorno al proprio spazio di lavoro; all’assegnazione democratica dei ruoli di capogruppo e segretario; alla lettura rigorosa e all’ascolto attento dei testi individuali, scritti a casa qualche tempo fa; e infine alla discussione autogestita e partecipata di quanto emerso “lettura facendo”.

Una giornata come questa mi ripaga di tutto il tempo che pensavo speso inutilmente, a ricordare che per parlare bisogna mettersi in fila, a ripetere per la milionesima volta che non tutti sono interessati agli sproloqui altrui, ad ammonire chi non merita ascolto perché non sa dimostrare di ascoltare gli altri… Eccetera. Allora, mi dico: «Perdincibacco, ma allora non sono del tutto grulli come sono maturati»!

La classe, un po’ alla volta, ha smesso di essere soltanto un’aggregazione di ragazzi “atomizzati” ed è diventata – lentamente, a stiracchiamenti e a scossoni – una comunità di piccole persone sempre più spesso capaci di raccontare, di dialogare, di interpretare fatti accaduti ai compagni. Certo, non sempre. Ma qualche volta essa è in grado di sperimentare tutto questo, in un colpo solo.

Quelle volte mi sento come se avessi trovato un fiore raro in mezzo alla giungla.

 

Annunci

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Nives ha detto:

    profè xkè questa cosa nn la fa anche con noi?

    1. Cecilia Brugnoli ha detto:

      Perché con voi non faccio italiano. Ma, se soltanto mi dimostraste di essere in grado di prendervi qualche responsabilità in più… il lavoro di geografia sulle migrazioni (il “dossier” che vi ho fatto scaricare… ormai un mese fa) potrebbe essere svolto in gruppo anziché in coppia. Vediamo. Ci medito sopra. Ciao, Nives, lettrice affezionata di questo blog.

  2. Alice ha detto:

    Ankio sono una lettrice affezionata di questo blog, vero????? Comunque è da un po’ di tempo ke nn facciamo quel lavoro. Ma mercoledì 8(il compleanno della Nives) lei c’e’? Le preavviso già che questo venerdì alle 17.00 e’ possibile che venga mia mamma al colloquio… Ma tanto io sn brava ( sia nel comportamento, sia nel rendimento scolastico) cioè non ho problemi, vero profe??? Ciao Nives vedo che anche tu ti sei iscritta. Ma profe come ha fatto a mettere la faccina che legge. Questo trucco mi manca;)

    1. Cecilia Brugnoli ha detto:

      Non lo so, questo me lo devi dire tu! Mercoledì 8 ci sono. Siccome non mi ammalerò più, ci sarò sempre e voi dovrete finalmente lavorare… Comunque, diciamo che sei più responsabile di una volta. Anche se ogni tanto hai delle “uscite” bislacche e la lingua lunga . Ma tanto lo sanno tutti: sei fatta così :)(almeno per ora, poi crescerai e cambierai… e non si può sapere quale sarà il risultato finale!). Le faccina che legge la trovi googlando “emoticons”: trovi un sacco di pagine che ti suggeriscono come farle.

      1. Nives ha detto:

        Profè allora al mio compleanno facciamo il lavoro di geo?(devo ammettere ke mi interessa!).Comunque la ringrazio per avermi “definito” lettrice affezionata del blog!!

  3. Nives ha detto:

    professoressa mi è venuto in mente che non mi ricordo qual è lo schema di storia da stampare!

    1. Cecilia Brugnoli ha detto:

      Le città, i comuni e gli imperatori. Terza riga. Scritta in rosso.

      1. alice ha detto:

        profe è una tragedia nn riesco a stampare lo schema… cmq domani mi interroga??????????

      2. Cecilia Brugnoli ha detto:

        No, non è una tragedia. Lo schema riassume i capitoli e i paragrafi che dovete ripassare e/o studiare per domani. Sì, comunque, interrogo!

      3. Cecilia Brugnoli ha detto:

        Ehm, non so se interrogo TE. In generale, però, interrogo…

      4. Nives ha detto:

        grazie mille!!

  4. Nives ha detto:

    Profè credo che nn riuscirò a stampare lo schema x domani xchè la stampante la ho da mio papà e oggi sono da mia mamma!

  5. alice ha detto:

    buongiorno profe io e allegra siamo qui a fare il lavoro di geo……

      1. alice ha detto:

        profe domani ci porta alle libriadi e quindi nn mi interroga????? uf io mi erto preparata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...