La giornata mondiale del libro

«I libri sono le finestre dalle quali l’anima guarda fuori. Una casa senza libri è come una casa senza finestre».

Oggi, 23 aprile, è la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, istituita per volontà dell’Unesco nell’ormai lontano 1996.

http://www.flickr.com/photos/allicoate/4683402291/
http://www.flickr.com/photos/allicoate/4683402291/

In realtà, la tradizione di festeggiare il piacere della lettura e la figura dello scrittore nasce molto tempo prima, ovvero alla fine degli anni Venti del secolo scorso, in Catalogna (una delle regioni della Spagna).

Bisogna sapere che il 23 aprile, nel calendario cristiano, è dedicato a San Giorgio: proprio in occasione di tale ricorrenza (Diada de Sant Jordi), i catalani hanno la consuetudine di donare una rosa alle loro compagne. Ecco perché, ancora oggi, si associa il simbolo di questo fiore alla giornata del libro! I librai della Catalogna, addirittura, regalano una rosa per ogni libro venduto nella giornata di festa. E a Barcellona, il viale principale (la “Rambla”) viene invaso di banchetti pieni di libri e di rose.

San_Giorgio_Barcellona

Oggi, la giornata del libro è festeggiata in tutto il mondo… e non solo in Spagna. Ovunque sono previste iniziative, convegni e banchetti per promuovere la diffusione di quei piccoli, economici, maneggevoli oggetti fatti di carta e di inchiostro che ci permettono di fare lunghi ed elaboratissimi viaggi grazie soltanto all’immaginazione.

Per saperne di più, vi rimando a quest’articolo uscito oggi.

E, qui di seguito, trovate un cartone animato dedicato proprio ai libri e alle biblioteche. Anzi, per essere più precisi è uno “short film” che ci spiega – per immagini – come un libro, per sopravvivere, debba essere letto da una comunità di lettori, perché ogni libro dimenticato è un libro morto (certo, forse c’è anche qualche libro che se lo merita…). Ci spiega infine che i singoli lettori, per quanto siano necessari alla sopravvivenza dei singoli libri, alla fine se ne vanno da questo mondo. Quelli che invece (se letti) restano, sono proprio i libri. Essi, a differenza di noi comuni mortali, possono aspirare all’eternità!

Vi lascio con alcuni suggerimenti di libri letti e molto amati, quando avevo la vostra età; ciò significa che non necessariamente piaceranno anche a voi… ma non si sa mai!

  • ROALD DAHL, UN GIOCO DA RAGAZZI

Il volume raccoglie sette storie di Roald Dahl: “Un gioco da ragazzi” è il suo primo racconto e parla del suo incidente di volo; “Il tesoro di Midenhall” è la storia (vera) della scoperta di un tesoro romano nella campagna inglese; in “La meravigliosa storia di Henry Sugar” il protagonista impara a vedere senza usare gli occhi e sbanca i casinò di tutto il mondo. Altri personaggi importanti sono i violenti teppisti del “Cigno” e “L’autostoppista”, dotato di poteri magici. In “Un colpo di fortuna” Dahl ripercorre i fortuiti eventi che lo portarono a diventare scrittore. PER TUTTI.

  • GERALD DURRELL, LA MIA FAMIGLIA E ALTRI ANIMALI

La_mia_famiglia_e_altri_animali

«Questa è la storia dei cinque anni che ho trascorso da ragazzo, con la mia famiglia, nell’isola greca di Corfù. In origine doveva essere un resoconto blandamente nostalgico della storia naturale dell’isola, ma ho commesso il grave errore di infilare la mia famiglia nel primo capitolo del libro. Non appena si sono trovati sulla pagina non ne hanno più voluto sapere di levarsi di torno, e hanno persino invitato i vari amici a dividere i capitoli con loro»: così Gerald Durrell presenta questo libro, uno dei più universalmente amati che siano apparsi in Inghilterra negli ultimi trent’anni. Ma il lettore avrà il piacere di scoprirvi anche qualcos’altro: la storia di un Paradiso Terrestre, e di un ragazzo che vi scorrazza instancabile, curioso di scoprire la vita (che per lui, futuro illustre zoologo, è soprattutto la natura e gli animali), passando anche attraverso avventure, tensioni, turbamenti, tutti però stemperati in una atmosfera di tale felicità che il lettore ne viene fin dalle prime pagine contagiato. PER TUTTI COLORO CHE AMANO GLI ANIMALI E, IN GENERALE, LA NATURA.

  • ASTRID LINDGREN, RONJA

Figlia di un brigante, nata e cresciuta in un diroccato castello circondato da una foresta incantata, Ronja è una ragazzina imprevedibile e audace, che si muove senza timore tra creature fatate e i pericoli di una natura selvaggia. Sarà la sua contrastata amicizia con Birk, figlio del capo di una banda rivale, a portare infine la pace e la serenità nella foresta, appianando i contrasti che da anni dividono i loro padri, i briganti Borka e Matteo. Una meravigliosa fiaba piena di poesia, che ci parla di valori come l’amicizia e la solidarietà, disegnando il ritratto di una ragazza diversa da tutte le altre. PER BAMBINE/RAGAZZE CHE TENDONO A “RIFUGIARSI” NELLA FANTASIA.

  • BIANCA PITZORNO, ASCOLTA IL MIO CUORE

Ascolta_il_mio_cuore

Quando la nuova maestra viene soprannominata Arpia Sferza, e quando ogni giorno a scuola si trasforma in una battaglia, potete ben credere che in 4ª D ne succedano davvero di tutti i colori! Ma non solo di guerra si parla in questo romanzo: ci troverete amori e tradimenti, tartarughe miracolose, scheletri e motociclette, generali austriaci e fantasmi, lettrici di fotoromanzi e pantere di velluto… Un anno scolastico vissuto intensamente, senza sprecare neppure un attimo. Settantatrè capitoli da leggere tutti d’un fiato, oppure da gustare uno per uno come altrettante puntate di un’allegra irriverente telenovela. PER BAMBINE/RAGAZZE ALLEGRE ED ESPANSIVE (O CHE LO VORREBBERO ESSERE).

In realtà, i libri letti e piaciuti sarebbero molti di più. Ma mi fermo qua. Per pareggiare i conti, concludo con quattro libri che non ho mai letto, ma che vorrei leggere (anche se non ne avrei più l’età).

  • KERI SMITH, FINISCI QUESTO LIBRO. ESERCIZI PRATICI PER CONOSCERE IL MONDO

Finisci_questo_libro

Era una notte buia e tempestosa quando… Keri Smith trovò le pagine di un libro sparse sul prato di un parco.
Ha cercato di mescolarle e rimetterle insieme per risolvere il mistero di questa scoperta inaspettata, ma ora sta passando a te l’importante compito di trovare una soluzione.
Finisci questo libro (esercizi pratici per conoscere il mondo) è il secondo titolo di Keri Smith edito da Corraini Edizioni. Questa volta l’autrice coinvolge i lettori di ogni età in un vero e proprio “Addestramento alla ricerca” volto alla creazione di un manuale di istruzioni per detective: osserva, documenta, scrivi, disegna, registra, incolla strappa, mantieni viva la tua curiosità e la tua attenzione. Pagina dopo pagina
Finisci questo libro ti trasformerà in un investigatore provetto: un’opportunità per tutti di esprimere la propria voce creando; questa è la missione lanciata da Keri!
Dal tuo intuito e dalla tua curiosità dipendono le sorti di questa autoproduzione al 100% da condividere a tua volta con gli altri, così che il tuo libro posta continuare a vivere per molto e molto tempo ancora! PER GENTE CURIOSA.

  • JORDAN SONNENBLICK, L’ARTE DI SPARARE BALLE

San Lee è un adolescente con qualche problema: tanto per cominciare, è di origine cinese; la sua vita è stata tutta un trasferirsi da una città all’altra, da una scuola all’altra; lui e sua madre vivono in grande povertà e la madre si affanna a lavorare ore extra come infermiera. Quando San arriva nell’ennesima nuova scuola, si chiede chi dovrà essere stavolta, a quale modello ispirarsi per essere accettato. L’ispirazione gli viene quando l’insegnante di studi sociali assegna una ricerca sulle religioni orientali, Zen compreso. E dato che San ha già studiato un po’ di questa roba in una scuola precedente, ci fa un figurone. Soprattutto fa colpo su Woody, una ragazza molto particolare e fuori degli schemi che comincia a guardarlo con ammirazione. Così, quasi senza volerlo, San si ritrova a essere considerato un Maestro Zen da buona parte della scuola e si vede costretto a recitare una parte sempre più difficile… PER CHI AMA LE “STORIE DI VITA” DEI COETANEI.

  • JOHN & KATIA BERGER, DISTENDERSI A DORMIRE

Distendersi_a_dormire

L’oblio è il nulla? No. Il nulla non ha forma, mentre l’oblio è circolare. Le nuvole dell’Oculo della Camera degli Sposi, dipinta da Andrea Mantegna nel Castello di San Giorgio a Mantova, sono il punto di partenza di un intimo dialogo fra John e Katya Berger, padre e figlia che osservano gli affreschi della Camera Picta. Ne nasce un percorso personale all’interno dell’opera pittorica di Mantegna, nell’infinita complessità del reale che vi è rappresentata e nella vicenda artistica e umana che la sottende. Dietro le tende dipinte che svelano e nascondono un paesaggio dipinto, tutto è rivelato e tutto è nascosto dalla pittura. Nella Camera degli Sposi ogni dettaglio è rappresentato da Mantegna attraverso una prospettiva spaziale sorprendente, inseparabile da una prospettiva temporale profondamente umanistica. La sua passione per lo scorcio è infatti indissolubile dalla sua devozione per i modelli dell’antichità classica. Nei propri affreschi, Mantegna osserva e aggrega minuziosamente l’infinito numero di eventi e di istanti che costituiscono il mondo come il botanico raccoglie un esemplare di tutte le piante che incontra. Nell’Oculo propone di dissolversi nella totalità che ha creato, dimenticando ogni cosa per raggiungere l’essenza di ciò che rimane, chiudendo gli occhi e abbandonandosi all’oblio. Questo volume è pubblicato in occasione di Festivaletteratura 2010 di Mantova. PER CHI SENTE IL RICHIAMO DELL’ARTE.

  • HENNING MANKELL, JOEL E LE LETTERE D’AMORE

Joel_e_le_lettere_d_amore

Joel non sa ancora che cosa vuol fare da grande e sogna un amico con cui condividere le proprie giornate. Dopo essersi salvato miracolosamente da un incidente, decide di compiere una buona azione e inizia a scrivere finte lettere d’amore alla sua amica Gertrud, per combinarle un incontro con l’Uomo del Caviale e salvarla dalla solitudine. PER GLI AMANTI DELLE SITUAZIONI BIZZARRE.

P. S. Se vi capitasse di leggere proprio questi ultimi quattro libri… sappiatemi dire come sono! 😉

Annunci

4 Comments Add yours

  1. Nives ha detto:

    Il video è stupendo lo ho guardato 10 volte e mi sono messa a piangere sempre.Avevo letto il libro ma con il video è più drammatico ;(

    1. MINGOTTI CHIARAMARIA ha detto:

      Ma ti sei messa a piangere x 10 volte?

      1. Nives ha detto:

        SI!!!!!!!!!!!!

  2. chiaramaria mingotti ha detto:

    però…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...