22 regole per raccontare una storia

Non ne sapevo niente. L’ho scoperto oggi: la casa di produzione cinematografixa Pixar (sì, proprio quella di Toy Story, Cars, Ratatouille, Wall-E, The Brave ecc.) ha pubblicato le sue “regole per diventare fenomenali raccontastorie” (“Pixar’s 22 Rules to Phenomenal Storytelling”).

poster-22-rules-storytelling

Anche nel caso in cui non abbiate alcuna intenzione (o speranza) di diventare fenomenali, queste regole illustrate (scaricabili ad altissima risoluzione qui) sono utilissime ogni volta che provate a scrivere una storia. Perché potete comunque imparare a inventare qualcosa di solido, di efficace; magari fantasioso, ma che si regga in piedi: come nei romanzi di fantascienza, dove accadono cose impossibili eppure credibili. Potete imparare a convincere. Potete imparare a costruire un meccanismo con gli ingranaggi al posto giusto. Potete imparare a dare un’anima ai vostri personaggi, facendoli agire e facendoli parlare. Potete imparare a ricostruire un ambiente e un’epoca fin nei minimi dettagli, se soltanto lo volete.

Insomma, potete imparare a far funzionare una storia.

I bravi scrittori, ovviamente, ne sono capaci. Ma ancora di più, lo devono saper fare… i registi (o, meglio, gli sceneggiatori)!

Ecco le regole tradotte in italiano (grazie Topipittori), che potete anche scaricare: 22_Regole_Pixar.

#1 Si ammira un personaggio perché fa di più che LIMITARSI a cercare il successo.

#2 Devi tenere a mente ciò che ti INTERESSA come lettore, non quello che è divertente fare come scrittore. Le due cose possono essere molto diverse.

#3 Cercare un tema è importante. Ma non saprai mai DI CHE COSA PARLA la storia prima di essere arrivato alla fine. Adesso RISCRIVILA.

#4  C’ERA UNA VOLTA _________. Tutti i giorni _________. Ma un giorno _________. Perciò _________. Perciò _________. Finché, ALLA FINE _________.

#5 Sempifica. Focalizza. Combina i personaggi. Prendi VIE TRAVERSE. Ti sembrerà di perdere cose importanti per strada, ma ti renderà LIBERO.

#6 Che cosa sa fare il tuo personaggio? Che cosa gli piace? Fagli fare l’esatto contrario. METTILO ALLA PROVA. Come reagisce?

#7 Arriva ALLA FINE prima di avere idea di cosa ci metterai IN MEZZO. Davvero. I finali sono difficili, quindi meglio lavorarci subito.

#8 FINISCI LA TUA STORIA e non ti preoccupare anche se non è perfetta. In un mondo ideale sarà finita e perfetta, ma non importa. Ma farai meglio la prossima volta.

#9 Se ti BLOCCHI, fai un elenco di ciò che non potrà accadere nella storia. E molto probabilmente capirai quello che ti serve per RIPARTIRE.

#10 VIVISEZIONA le storie che ti piacciono. Quello che ti piace in loro è parte di te: devi CONOSCERLO a fondo prima di poterlo usare.

#11 SCRIVERE ti aiuta a fissare le idee. Se te la tieni in testa, anche un’IDEA PERFETTA non potrà essere condivisa.

#12 Scarta la PRIMA cosa che ti viene in mente. E la SECONDA. E la TERZA. E la QUARTA. E la QUINTA. Liberati dell’ovvio. SORPRENDI TE STESSO.

#13 Fa’ in modo che i tuoi personaggi abbiano delle OPINIONI. Quelli passivi e malleabili sono più facili da scrivere, ma terribilmente NOIOSI da leggere.

#14 Perché devi scrivere proprio QUESTA STORIA? Che cos’è che ti brucia dentro e la alimenta? Ecco il nocciolo della questione.

#15 Se fossi il tuo personaggio, in questa situazione come ti sentiresti? CONFERISCI ONESTAMENTE UNA CREDIBILITÀ a situazioni incredibili.

#16 Qual è la posta in gioco? DACCI UNA BUONA RAGIONE per stare dalla parte del tuo personaggio. Che cosa succede, se le cose vanno male? METTILO IN CONDIZIONI SFAVOREVOLI.

#17 NULLA VA SPRECATO. Se non funziona, mettilo da parte e volta pagina. Tornerà più avanti, se potrà essere utile.

#18 Devi CONOSCERE TE STESSO: sapere se stai dando il massimo o se ti stai gingillando. Scrivere una storia è sperimentare, NON perfezionare.

#19 Una COINCIDENZA è perfetta per mettere un personaggio nei guai. Ma per tirarlo fuori dai guai sarebbe solo un ESPEDIENTE.

#20 FA’ ESERCIZIO. Prendi la storia di un film che non ti piace: che cosa le servirebbe per PIACERTI?

#21 Devi IDENTIFICARTI con la situazione, con il personaggio. Non puoi essere distaccato e scriverne comunque. Che cosa farebbe comportare TE in quel modo?

#22 Qual è il NOCCIOLO della tua storia? Il modo più economico per raccontarla? Se lo sai, puoi partire da lì.

Annunci

3 Comments Add yours

  1. Alice ha detto:

    Ma profe non si capisce e’ in inglese!!!!!

    1. Cecilia Brugnoli ha detto:

      No, se guardi bene c’è anche la traduzione in italiano.

      1. Alice ha detto:

        No non l’ avevo visto!!! Scusi… Comunque avrei provato a decifrare anche in inglese.. Buona giornata dei lavoratori profe( visto che lei lavora e si vede)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...